Maybe English is not my language....

mercoledì, febbraio 17, 2010

dico di essere libera, mi proclamo pro-anarchia, ma forse sono prigioniera di me stessa

Cade giù dal cielo neve bagnata, che non si attacca.
La giornata che mi attende non è particolarmente piena, forse solo un pò meno noiosa, ma sempre leggermente solitaria, non perchè non voglia stare con gli amici, ma perchè purtroppo non ne ho il tempo materiale. Andrò giù per le 4 e mezza, ho giusto il tempo di fare un atto di masochismo [...], fare un salto in un certo luogo (lo so che non ci dovrei passare, ma non ne posso fare a meno e una volta perchè è buio e una volta perchè fa schifo il tempo, non ci vado mai, oggi anfibi e non mi ferma nessuno...), poi andare alla lezione delle 5 e mezza, ne sento il bisogno, tra l'altro spero che Katy ci faccia fare la coreografia di Marco. O quanto meno che ce la faccia vedere. E via a ballare per un'oretta tentando di chiudere i battenti della memoria.
Alle 7 poi in autoscuola dove passerò una stupenda ora ad annoiarmi su altri anneddoti della buona circolazione urbana.
Finita avrò un'oretta in cui chiudermi in me stessa, aprire leggermente i battenti e lasciarmi guidare dai ricordi e dalla musica (che prontamente sarà con me).

E pensare anche a un sabato sera dove TUTTI abbiamo bisogno di distrarci e non pensare assolutamente a niente, semplicemente, svagarci, ridere, bere, sparare emerite cazzate e basta.

Ora vi lascio che avrei anche da studiare, tra le tante cose e con la testa che ho in sto periodo mi prendo il doppio del tempo...

A presto!
nik

Nessun commento:

Posta un commento