Maybe English is not my language....

giovedì, giugno 16, 2011

E meno male che dovevo andare a fare house!

Colazione, esco di casa e vado a Washintong sq park con Grossman ed incontro uno dei tanti artisti di strada, quest'ultimo si dilettava nel disegnare a terra con della particolare sabbia che sembrava resistere persino a lieve venticello che c'era ieri mattina. Mi ricordava un pò Nail di Art Attack, avete presente?
Solo che questo era decisamente più artistico e più "street". E non avere l'aria da cerebroleso.
Nel primo pomeriggio son andata a lezione, non c'era Brian Green, in compenso c'era una lezione di Hip Hop Jazz, nel nostro gergo, video dance con Murakami! Una ballerina di origini Giapponesi (credo). Mi è piaciuto il pezzo che ci ha spiegato. Non era difficile, il difficile era farlo con la giusta femminilità e impersonificazione. Ma ci siam divertiti, la cosa che più mi ha divertita è vedere ballare alla fine gli uomini. Ce n'erano alcuni che lo eseguivano meglio delle donne. Con una femminilità che assolutamente non so da dove venisse fuori! Spettacolari!

Uscita ho fatto ancora un paio di giri alla base di Central Park, dove ho trovato la fontana dedicata allo zodiaco cinese. Molto bella, sopratutto, la donna che è raffigurata in cima a tutta la struttura, onestamente non so se faccia parte della fontana o se quel pezzo fosse già lì in origine, dato che quest'ultima è stata installata da poco tempo e vi resterà sino la metà di luglio se non erro. In ogni caso mi è piaciuta un sacco!
Camminando mi son seduta qua e là scattando ancora qualche foto.
Spesso mi metto ad osservare le persone e mi immagino le loro storie, questa è una donna uscita da lavorare, non ha la minima voglia di tornare a casa, si siede sulla scalinata di un'edificio dopo quello dove ha sede il suo ufficio e legge il libro che dalla pausa pranzo ha voglia di continuare a leggere, ma che non ha potuto causa orari lavorativi.
Dopo aver fatto ancora un pò di scatti, mi son messa in metro, su quella che avrebbe impiegato più tempo nel tragitto ad arrivare a casa, a leggere e scarabocchiare note a lato del mio libro! E' una cosa che ho preso a fare ultimamente, sottolineare in matita le parti che mi piacciono più dei libri e rileggerle dopo tanto tempo. Han sempre un sapore nuovo.


Ora vado,
a presto!
Scrivere,
Scrivere
s c r i v e r e!

Nessun commento:

Posta un commento