Maybe English is not my language....

domenica, giugno 19, 2011

The Antiques Garage!

E se il week end a Manhattan le strade vi sembrano troppo calienti e troppo affollate c'è sempre il "The Antiques Garage" situato nella 25th, tra la 6th e la 7th ,che ha luogo ogni week end e che sembra proponga ogni settimana merce diversa!
Io ho fatto un breve giro e la cosa che ho trovato più piacevole è stato senz'altro il vestiario, Moschino, Gucci, Prada! C'era di tutto e di più! Ma anche lunghe tuniche etniche con complicati disegni e ricami sopra!
O ancora, lunghi vestiti tutti in pizzo a poco più di 30 dollari! C'era anche chi, a parere mio ci marciava su, 600 dollari, per dei vestiti per niente complicanti e che non vanno più indietro degli anni 80 mi sembra un pò un'esagerazione! , ma son parole mie.
Poi si possono trovare francobolli, lettere d'amore (eh sì anche quelle!), macchine fotografiche di quelle antiche (e qui ci ho lasciato il cuore), gioielli antichissimi, cammei, fotografie di nudo artistico, cartoline, borse (attenzione però, perché alcune più finte dei miei capelli quando son stirati), ecc..
Ho scoperto di non poter far fotografie, quando ormai avevo una bella panoramica del mercatino e dei soggetti/oggetti che vi si possono trovare! Qui, ci son altre foto!

Dopo essere rimasta chiusa in un garage per un paio di ore necessitavo assolutamente di aria, indi per cui son uscita e mi son diretta senza prendere la metro, verso il centro città, più mi avvicinavo, più vedevo crescere la marea di gente. Ho abbandonato l'idea di andare a Central Park perché con tutto quel flusso, il tempo di arrivare sarei già dovuta andare a lezione, per cui mi son lasciata guidare di negozio in negozio.
Son finita a Rockefeller Center e poi di nuovo per la 5th. Sino a l'ora di lezione, doveva esserci Luam, ma c'era La Jon, non ero del tutto convinta di fermarmi, ma alla fine son rimasta. Non mi è piaciuta la lezione, son sincera preferisco nettamente lo stile Luam molto più chiara nei movimenti!
Ho finito la lezione scambiando due parole con una ragazza che veniva dalla Virginia se non erro, mi fa' piacere sentire parlare le persone, conoscerle e sapere qualcosa di loro, è un'insegnante venuta a fare un corso di aggiornamento, non starà molto tempo a New York mi ha spiegato, quando le ho detto che ero italiana è stata tutta un'esclamazione di "Wow", "Heì" "I like spaghetti"! Ed io che ridevo!

Alla fine ci siam salutate, prima di addentrarmi nei meandri della metro, non mi son riuscita a frenare dal scattare una foto ;).
Saluto ;).

Nessun commento:

Posta un commento