Maybe English is not my language....

martedì, ottobre 19, 2010

Vena pulsante, tempo libero, idiozie in arrivo..


Dunque, ci si alza alla mattina chi va' a lavoro, chi va' a scuola, chi mattinata libera, ci si collega e si comincia a scrivere dello sclero mattutino, frasi contorte su un sogno fatto e robe varie! Questo per rendere partecipe la community? No. Un cazzo! Semplicemente perché si hanno quei dieci minuti di merda liberi e quindi si devono sfruttare.
Sì esce, si fanno le commissioni, nel frattempo si maturano altre riflessioni e quindi ci ricolleghiamo, altra frase contorta, stavolta rivolta a qualcuno, o a un conoscente di quel qualcuno. Ce ne frega sempre se il resto della community legge? Un cazzo, basta che arrivi a quelle fottute orecchie.
Punto tre, dopo pranzo, si parla della ghinata allucinante fattaci e poi si esce con gli amici, lasciando sempre una frase di effetto e qualche link con qualche saggia parola, solo perché ci sentiamo profondamente ispirati e perché ci piace la nostra bacheca in ordine, senza cuorici, scritte incomprensibili (quali ohy cm st? gg esc ank t?).
Tornati a casa, dopo un pomeriggio e s t r e m o. Ritorniamo al pc, pubblichiamo qualche foto, rigorosamente quelle ben venute, quelle brutte non vanno su Facebook: è la regola. E poi via di tag per ringraziare i compagni di pomeriggio. Dopo cena ci si collega nuovamente e qui è il momento delle frasi malinconiche e piene di senso, di quelle che ricevono tanti mi piace. Ma io mi domando , se sto' di merda, cosa me ne faccio dei mi piace? Forse è una sorta di "son con te dai!" , un incoraggiamento, può darsi. Fatto sta' che MI DEVO SFOGARE. Solo che scriverlo solo su un foglio di word non basta, abbiamo Facebook usiamolo, per diamine!

Facebook: valvola di sfogo, tappa-buchi di tempo, ...
...Poi c'è Blogger, l'essenza di chi ama le parole e il tempo libero, qui sì che bisogna a stare attenti a ciò che si dice, non c'è un limite di parole e molte possono dire troppo... Però le dita vanno che è un piacere sulla tastiera, questo click, click è stimolante.. Non trovate?

Oggi devo fare qualcosa non riesco a stare in casa con questa bella giornata. Andrò nella valle vediamo di andare a trovare la mia amicona Masonese.. E vediamo sopratutto di prenderlo sto treno..
Sah..

Nessun commento:

Posta un commento