Maybe English is not my language....

martedì, gennaio 12, 2010

...un'occhiata veloce al futuro e basta giuro

Sono definitivamente in modalità "pause" accidenti, che spappolamento di cervello. E' tutto il pomeriggio che studio/seguo film su mediaset premium (si è possibile studiare e al contempo guardare la tv), e sono decisamente fusa! Lol per cui mi prendo una pausetta (ahaha, la vita della studiosa) e aggiorno un pò sto angolino di rete. Qualche aggiornamento importante? Si, ieri ho cominciato a seguire le lezioni di teoria della patente, finalmente, diranno molti di voi, ma è quello che dico anche io onestamente :) è una vergogna che dopo, 1..2..3...4.e..5..si! Ben 5 mesi dopo i 18 anni non abbia ancora cominciato! Bèh meglio tardi che mai..no?:) Volevo intraprendere un bel post carino da brava aspirante blogger che sono, ma le mie giornate purtroppo non sono così entusiasmanti in questi giorni. Anzi -.-" Scuola scuola e scuola. Ma per una volta tanto sono felice di aver ricominciato (malgrado il tempo sembri propenso a regalarci ancora qualche giorno), sono contenta perchè questi sono ufficialmente gli ultimi 5 mesi! Accidenti si possono contare sulle dita di una mano! E poi libertà, libertà e libertà! Sogno di partire per l'America come voi tutti sicuramente avete capito! Sogno di partire, andare a stare per un certo tempo da mia zia, sempre pronta ad accogliermi e poi trovarmi un lavoretto e un localino da abitare. New York, che sogno, che città. Fantastica. Vale la pena di viverla, non tanto per il fatto di stare in America di per sè, ma tanto per il fatto che, se tu non ti senti a casa tua nella tua città, li, non puoi non sentirti a casa tua. Ci arrivi e la senti tua è una cosa forte che ti prende il cuore e non ti molla più. :) Ne parlo con gioia e quando qualcuno (che non ci è mai stato) dice che non ci andrebbe mai perchè odia il traffico, non posso rispondergli, lo ignoro deliberatamente. Anche io odio il traffico, odio Milano con il suo grigiore (e non so come mi sia anche solo venuta in mente l'idea di andare a studiare li o.O),ma amo New York e questo perchè lei è grigia soltanto quando c'è la nebbia e piove. Quando c'è il sole il cielo azzurro si vede, gli alberi ci sono. E accidenti vogliam parlare di Central Park? Un piccolo polmone verde di quella grande città. Si... è mia. E la vivrò...Dovessi andare sotto un ponte u_u (uhm.. non esageriamo).
Un bacione...Nik
ps. Ho deciso di cambiare nuovamente grafica e stavolta la terrò giuro! Questa è un casino e non si riesce a leggere niente... me ne rendo conto...:)

Nessun commento:

Posta un commento