Maybe English is not my language....

martedì, gennaio 26, 2010

Sssh...

Mi sento un'automa, non riesco a stare più tempo ferma nella stessa posizione che mi viene l'ansia, non riesco a fare niente, che i miei pensieri si contrano tutti su un'unica persona e fa male.
Per la violenza con cui si è interrotto tutto, così da un giorno all'altro tagliato di netto.
Il giorno prima si parlava dell'estate, di fiume, bagni. Il giorno dopo di amici, ma quali amici?
Ma come si fa?
Io credo fermamente nell'amicizia tra uomo e donna.
Ma non in questo caso. Non può esserci, nel giro di una settimana, sono rinata e morta.
Sento che più scrivo più mi si scava qualcosa nel petto, è stupido lo so.
Ma non mi ero MAI sentita così, è strano, un momento tutto fantastico, il momento dopo vorresti dormire e non svegliarti più e quando le lacrime scendono ti sembra un miracolo poter piangere senza che nessuno ti chieda "che hai?", "che succede?".
Ho provato la sensazione di voler essere lasciata in pace, di non volerne parlare perchè non ci vuoi pensare, di mettere la musica talmente forte per non pensarci.
Ma alla fine, ricordare i momenti è bello. E finchè son da sola non ci vedo niente di male.
E' inverosimile che sia passata una settimana, sento ancora i brividi, ma non tornerei indietro, perchè so che mi comporterei esattamente così.
Lo posso dire?
Che rimanga tra noi...

...Già mi manchi

Nessun commento:

Posta un commento