Maybe English is not my language....

martedì, luglio 19, 2011

Mi han detto "what am I gonna do when the best part of me were always you?" mi si è stretto il cuor ;

Sento un piccolo accenno di chitarra acustica, una cosa lenta tranquilla, alla bohémien ! Chi ha detto che voglio tornare? Chi ha detto che voglio restare? Forse c'è che amo infinitamente questa città. Che dopo questa vacanza-ritiro-fuga, avrò solo che uno splendido ricordo di questa città. Che tra qualche mese ne sentirò nuovamente il richiamo e allora sarò di nuovo a mendicare un letto per dormire e un tetto sotto cui stare.
C'è che è così grande che penso sia impossibile dire "Conosco New York come le mie tasche!" o "Ho visto New York più di chiunque altro!". No, no, NO! Non potrei mai assumermi una tale responsabilità. Mi posso vantare di aver avuto la fortuna di incontrare una fontana un mese e mezzo fa', nel primo pomeriggio qui, sentire mia cugina dire "esprimi un desiderio, solitamente si avvera", lanciare la monetina e chiederle "Cos'hai desiderato tu?" E sentirmi dire "non si dice, se no non si avvera". Il mio si è avverato devo dire, un pò forse, ma la maggior parte direi che sta volgendo per meglio!

Questi giorni?
Mare, lezioni, amici, famiglia, mare, lezioni, amici, famiglia, sconforto (ogni tanto).
Ma questa settimana è stata pazzesca, come se fossi rinata!
So che devo tirare avanti in una maniera diversa...
Venerdì un pò di mare,
il sole qui mi sta' ustionando come non mai, ma ogni qual volta che posso, che non ho lezione, che non ho musei o altre attrazioni da vedere io vado e mi faccio ustionare per bene! Dai raggi caldi la pelle, dalle onde alte dell'oceano gli occhi! Mi ustionano gli occhi, la sabbia mi sferza il volto. Tutto è perfetto, la mia compare chiacchiera con sua mamma al telefono e la musica mi scava nelle orecchie!
Passa il caretto di frutta, ma io il pieno di mango l'ho già fatto ;).
A sera? E' venerdì! Andiamo a muovere i piedi?
Aspettiamo la Desi e gli altri alla BDC e nel frattempo, la Giu ed io, abbiamo la fortuna di conoscere Mickael, francese, di Parigi! Balla anche lui, cerca informazioni è solo, lo invitiamo e passa la serata con noi! Subito amicizia, in più parla spagnolo, quindi ci alleniamo tutti, chi con l'inglese, chi con lo spagnolo, io ignoro deliberatamente il fatto di aver "studiato" francese per 8 anni!
Passiamo la serata per lo più in metro! Non troviamo i ballerini di house a Coney, ma parliamo un sacco, eravamo tutti abbastanza fighi ed in tiro, abbiamo fatto molte foto, quante ne avrò tornando a casa? Il mio povero hard disk, ogni giorno che passa perde un pò di testa!

Il week end culmina con una gita a Long Island, il top delle spiagge di NY (niente di paragonabile alle spiagge dei miei avi del centro america) . Ho letto la spiaggia dei vip anche se vip non ne ho visti molti, anzi, non ne ho proprio visti! La giornata passa tra uno spiedino grigliato, una bottiglietta di acqua, un salto al mare per il sole, un libro, il libro!
Ho finito Barrie con Peter Pan, mi ha commosso!
Peter? Mi passi a prendere stasera? O facciamo tra un mesetto? Quando ritorno la solita musona che ce l'ha con il mondo, di sempre!? (:

Paulo Coelho, credo cominci proprio bene, mi ha già rapita, affascinata! ...E si vedrà!

(Dicevo? )
Ah, i libri.. il mare! Si, dopo una trentina di pagine di quel libro ho sentito il bisogno di ACQUA. Alle 5 son tornata in spiaggia e mi son buttata nell' Oceano. Era ghiacciata eppure era ciò di cui avevo bisogno! Son rimasta lì finché non ho cominciato ad avere i brividi, dopo di ché son tornata, soddisfatta, all' "accampamento", due pagine di libro, una partita a carte con i miei cuginetti e la mia insistente nonnina! E... qualche scatto!
Le tre donne di casa...
Le piccoletta e la zia.
Ed io sempre dietro la camera, la maggior parte delle volte (:.
Un saluto.
Finalmente ce l'ho fatta ! Ho scritto!
A presto!


Nessun commento:

Posta un commento