Maybe English is not my language....

lunedì, luglio 12, 2010

E' semplicemente l'abitudine che ci avevi fatto.

Lei ha conservato tutto, biglietti del treno, scontrini del Giò&Giò (il caffè più buono di Ovada), una targhetta metallica, delle foto che forse non stamperà mai e mai appenderà sul suo armadio, un libro che sta meditando di restituire,anche se di cuore se lo terrebbe, non per cattiveria, per ricordo. Oggi è felice (esagerando un po' con gli aggettivi). Felice perché sa che è semplicemente l'abitudine che ci avevi fatto, che un giorno ne sorriderà, che sa che tutto quello che ha fatto lo rifarebbe. Ha sempre saputo che meritava di meglio, glielo han sempre detto. Ma a lei piaceva quello che aveva. Adesso non è che se ne renda conto. Ma sta guardando la realtà e conviene sul fatto che forse sia davvero così. ..Lei se ne andrà in fondo. Sarebbe dovuto succedere. Anche se non immaginava così presto. Le mancano quelle attenzioni, ma lei ha il suo essere e può vivere bene anche così, «E' semplicemente l'abitudine che ci avevi fatto.» Continua a ripetersi. Ascolterà canzoni, vedrà posti, comprerà vestiti, conoscerà gente e ci penserà sempre meno. Sempre meno. Finché non saranno solo bei ricordi come quelli di gennaio. Vivrà la sua estate, sarà una gran bella estate. Si cercherà un lavoro. Non si fermerà mai. Passerà meno tempo possibile da sola. Non piangerà più, (anche se sa che i giorni in cui i ricordi busseranno si concederà qualche lacrima notturna, tra quelle lenzuola), rinnegherà pensieri e parole. Scudi nella memoria,
..ancora un'altra volta.
Non è completamente sola al mondo. Certa gente non la abbandonerà mai. E i pomeriggi tra amiche saranno lunghi e pieni di sorrisi sinceri, nessuna costruzione, nessuna finzione.

Sa troppe cose. Ormai lo sa.
Non scambierà più un sasso con l'oro, anche se ogni sassolino, di poco conto e poco valore lo conserverà comunque.

E con questi ricordi sulle spalle, comincia a vivere la vera estate. Cercando di abituarsi a un nuovo ciclo di vita. Altra prospettiva davvero, totalmente nuova.

1 commento:

  1. Mi piace leggerti.Mi piace perchè mi ricordi me alla tua età. E'un discorso da vecchi ma in certi casi 8 anni di differenza sono una vita. E questo è uno dei casi. "Bisogna baciare molti rospi prima di incontrare un principe". E nei momenti no ci saranno sempre i tuoi amici a farti da spalla. E se mai avrai bisogno di un parere, due chiacchiere, un caffè o una birra con qualcuno più vecchio, io sono sempre a tua disposizione!

    RispondiElimina