Maybe English is not my language....

martedì, agosto 10, 2010

Occhi nella notte...

Ci sto andando pesantemente di Coldplay, altra notte dove l'insonnia è la mia più cara amica. Mi piace stare in camera da sola al primo piano. Ogni volta che mi va apro la porta e sono in giardino, sento i grilli vedo le stelle e viaggio con la mente. Fa freddo, però mi piace, penso che sia uno dei momenti migliori dell'estate quelli che mi ritaglio di notte. Lontana da qualunque contatto, guardando il cellulare sperando a volte di leggere messaggi tipo "Heì son su da San Lorenzo, scendi che facciamo due chiacchere?" il bello della notte è questo. A volte mi capita e stare a chiaccherare nel bel mezzo della notte in fondo alla strada non è una cosa valutabile, fa piacere e basta. Poi torni a casa sorridente e di nuovo in giardino a guardare le stelle. E' musicale e ha ritmo la notte, non è inutile e non serve solo a dormire. Si piange, si pensa, si condivide un letto con qualcuno, che può essere una amica venuta a stare da te o un amore, si ride, si guarda il cielo. La maggior parte delle volte ti rimane solo te stesso con cui stare però ti basti e senti che sempre così sarà. Affiorano alcuni ricordi, rielabori teorie, ti incazzi, ma non puoi far niente perché è notte e mentre tu ti struggi gli altri dormono beati nei loro letti o sono a far baldoria a chissà quale festa. Va bene così.

Mi piace scrivere, far scivolare le dita sulla tastiera, calma ed apre la mente tante cose entrano, molte scappano senza aver l'occasione di prenderle e le guardi da lontano diventare sempre più sfocate senza riuscire a ricordarti i dettagli. Come se tu vedessi un volto, non sapessi che è l'ultima volta che lo vedi o ogni qualvolta che tu cercassi di ricordarlo nei particolari ti risulterebbe impossibile, perché sei stata così stupida da non imprimere i dettagli con miglior cura e così ti rimane solo un ricordo a grandi linee. C'è una cosa però che credo. Ossia che ciò che rimane più impresso di tutto (ta dan..) siano proprio gli occhi. E' impossibile ricordare gli occhi di una persona che hai visto almeno per 2 o 3 volte. Te li ricordi. Colore, sfumature, quello che ti han detto la prima volta che li hai visti. Ecco cosa non dimenticherai mai. Occhi.

Son considerazioni, pensieri che appunto, un po' sfuggono un po' riesco ad acchiappare, esattamente non sono sicura di quello che stia provando a dire non è facile neanche per me che scrivo, figuariamoci per chi legge. Devono sembrare tante parole ammucchiate lì senza un senso. Ma frase per frase il senso ce l'hanno basta solo trovarlo. Di questo ne son sicura, in alternativa insulterei me, come scrivo e la mia stabilità mentale (che spesso metto in dubbio) .
Contenta di quello che ho scritto posso anche andare a riposarmi e guardare due stelle non mi sembra una cattiva idea. Mi devo in fondo qualche desiderio.
Buona nottata a tutti, quelli che hanno una persona con cui guardare in alto, con cui proseguire un cammino, quelle solitarie che san di poter proseguire da sole, ..tutte.
Io stasera non ho voglia di guardare l'ora. Me ne vado a dormire alle 5-6-7 che saranno e non voglio essere svegliata da nessuno se non me stessa..

Nessun commento:

Posta un commento