Maybe English is not my language....

martedì, agosto 09, 2011

SantoS DioS ;

Forse..temo.. l'ultimo week end nella grande Mela, fatto decentemente e con il sorriso sulle labbra. Anche perché sarà pressapoco impossibile mantenere un'aria felice nei prossimi giorni. Caso strano è proprio in questi giorni che mi sento stanchissima e svogliata, sarà il partire, sarà che sto piano, piano, riempiendo di nuovo la valigia. Sarà che torno a Ovada e che le persone che mi son mancate le posso contare sulle dita due/tre mani, tenendo fuori i familiari e la piccola Loli ovviamente. Ormai questa vita era la mia. Alzarsi, uscire, lezione, procacciare cibo, frappè, shopping, lezione, .. Guardando bene son alla fine del mio viaggio. Ed un sacco di pensieri mi stan venendo in mente adesso. Non ho molto tempo per far tutto quello che voglio. Dovrò cominciare ad alzarmi presto alla mattina, ho idea. Adesso sto scrivendo, ma dovrei già essere a letto almeno da un'ora, se domattina avessi voluto alzarmi di buon ora davvero, solo che mi ero lasciata indietro anche qualche foto e finchè quelle non son ordinate non riesco a dormire.

Venerdì mattina c'era il concerto gratuito di Nicki Minaj a Central Park. Con mia cugina Vanessa non siamo praticamente andate a dormire! E alle 4 del mattino siamo uscite di casa, piccolo particolare che per il suddetto serviva un ticket della simbolica cifra di 3$, piccolo particolare ancora, io non ne ero a conoscenza ergo siamo rimaste fuori, mia cugina, una sua amica ed io, perché non avevamo questo biglietto.
Affrante ci siamo sedute su una roccia, aspettando che cominciasse, per sentire almeno qualcosa. Un paio di ore dopo abbiamo visto che c'era una certa agitazione tra la gente rimasta fuori, ad un certo punto qualcuno si alza e comincia a procedere a passo svelto verso uno degli ingressi. Decidiamo di provare anche noi, risultato?
Ci siamo ritrovate sotto il palco, in mezzo (se non davanti) a gente che probabilmente aveva il ticket ;).

Il carisma di questa donna è qualcosa di sensazionale e malgrado il sole che cominciava a sorgere ed il caldo, non abbiamo assolutamente mollato e siamo rimaste a sentire tutto quello che ha cantato, avvicinandoci sempre di più, man mano che la gente per il caldo tornava indietro.

Tornate a casa, stanche morte e senza aver dormito neanche un'ora siamo andate con il resto dei ragazzi a Soho, perché la nonna aveva voglia di fare un giretto! E' stato bello star tutti assieme e lei era visibilmente contenta di avere i suoi nipotini appresso, in più c'era anche Joshua, che da quando c'è lei è qui, vive praticamente con noi e credo che questo sia dovuto alle doti culinarie di quest'ultima, oltre che all'affetto incondizionato che prova per lei. :D

Il sabato è stata la volta dei festeggiamenti per me e la nonna. Io son stata circondata di fiori e regalini, insomma son stati tutti dolcissimi e la mega torta è stata una sorpresa ! (: Son stata contentissima di tutto, più vado avanti più credo che mi porterò un bellissimo ricordo di tutti e tutto nel cuore ! Per certi versi non mi aspettavo neanche un così caloroso augurio! ..Felicissima!

Le soddisfazioni non finiscono qui, domenica è la volta del Photoshoot ad Amedeo e Desi, andiamo da loro per un caffettino ed il trucco made by Doi e spunta fuori il discorso del Santos. Al che comincio a far musoni, ...quando... qualcuno tira di nuovo fuori la possibilità di un documento falso. Me ne avevano già parlato, ma sicura che non accettassero mai un pezzo di carta fotocopiato ho lasciato stare. Alla fine però, che avevo da perdere? Quindi abbiamo provato, armati di Photoshop, la mia nuova età era di 23 anni, nata il 1 agosto dell'88!

Siam riusciti a far sto documento e a sera prima di uscire, mentre mi vestivo, pensavo a tutte le cose che avrebbero potuto tenermi fuori dal Santos.
Ci vediamo per le 10 e mezza dalla Desi per il caffettino e poi partiamo, scendiamo a Canal Street ( il quartiere cinese ) e ci avviamo verso il Santos. Mostrano tutti i loro documenti e quando è il mio turno l'ansia si impossessa di me, ma non lo do a vedere, mostro il documento, sguardo vago... tutto va bene!
Ed entro nell'Olimpo!
Non potevo credere ai miei occhi! Tutto ció una sera per me! Molti degli insegnanti della Broadway li a ballare insieme ai propri allievi! Non mi son fatta prendere dalla timidezza o dallo sconforto nel vedere la mostruosità di certe persone e mi son lanciata! Fantastico ballare tutti assieme! La Doi, la De, Ame ed io ! E possiam parlare per piacere dei cerchi che fanno qui ?! Che non vengono repressi come capita da noi! O del pavimento perfettamente asciutto dove si rotolano tutti i ballerini? O della caraffa d'acqua con i bicchieri a fianco per servirsi? Non potevo credere! Sembrava di essere in un altro mondo! E nessuno fermo! Tutti a ballare!
Son volate 1,2, 3 ore! E siamo usciti galvanizzati e sudati marci da un'esperienza del genere!

Tornando a casa non è mancato lo stolkeggiatore di turno a farmi compagnia in metro e combinazione anche per un tratto di strada, dato che la mia fermata era anche la sua.
Ma fortunatamente oltre ad aver conosciuto generi nuovi musicali, son ancora sana e salva.

Vado a dormire? Riesco ? Si .
Non penso che tra 4 giorni parto, no.



Nessun commento:

Posta un commento