Maybe English is not my language....

giovedì, settembre 23, 2010

Tra spezie, pelati, caffè e cibo etnico.

Repartista.
Primo giorno.
Lavoro?
Noioso da far schifo e stancante ancor più.
Cosa mi porterà?
Ca$h per andarmene.
Lo sopporterò a lungo?
Non lo sopporto già più, ma ci proverò, per qualche mese.
Che gente c'è?
Gente che mi chiedo come faccia a stare lì...

Li avete presenti i cataloghi dei supermercati?
Quelli dove ci sono le famiglie felici che fanno la spesa? Ecco.
Non avete la minima idea di cosa ci sia dietro.
Sveglia alle 5, alle 6 e dieci si "timbra" alle 6 e un quarto si comincia.
Facce smunte, che non han niente di bello da dire.
Che son annoiate dalla solita routine di tutte le mattine.
Apri scatola, sistema, apri scatola, sistema, schiera, carica, scarica, butta, pulisci.
Lì marcisci più dentro che fuori.. No..
Non son fatta per questo genere di lavoro, lo dico tranquillamente.
Per ora però è così.



....La vedo lontana, non potrei mai confonderla però,sì sì è lei, la grande, bellissima mela...... New York...
"Sarà che ci facciamo viaggi ma è sognare che ci rende saggi"
Questa frase, sempre sulle mie labbra.

A presto.

Nessun commento:

Posta un commento