Maybe English is not my language....

venerdì, ottobre 28, 2011

I believe in people like you

Devo trarne profitto finchè son ancora fresca di questa esperienza. Mi mancano quasi le parole per descrivere quanto io sia felice di tutto questo! Quanto.. lo scorso fine settimana mi abbia giovato! Specialmente quando si tratta delle ore di lunedì pomeriggio. Cribbio, 3 ore di Ian Eastwood e 3 ore con Brian. Son state veramente emozionanti non roba da tutti i giorni veder piangere una classe di ballerini , vederli emozionare per una coreografia . Quando mi son resa conto che mi si stavano bagnando gli occhi a veder ballare Brian su Acura Integrul di Frank Ocean, mi son guardata attorno sperando che nessuno mi vedesse, ma mi son resa conto che non ero solo io a piangere, ma Silv, Fra e molti altri in sala. Allora mi son lasciata andare alla malinconia a tutto l'amore che c'era in quei passi, al cuore, alle espressioni di chi li eseguiva . Come farne a meno ? E anche ora guardo e riguardo i video non riesco a intravedere le espressioni dei volti, ma le ho stampate in testa, riesco a ricordarmele chiaramente e piango , piango perchè mi portano un sacco di pensieri, belli e brutti, ricordi e cose che vivo adesso, è difficile essere qui da soli, bellissimo, ma per niente facile, perchè è bello vedere volti amichevoli e potersi sfogare con loro. Perchè non vedo l'ora di veder sistemato tutto attorno a me. Di cercare una nuova casa, di trovare un lavoretto un pò più stabile e tutte quelle cose li . Insomma ci sono un sacco di problemi da affrontare per chi vive da solo, ecco. Eppure molte volte bisogna solo metterci la testa in tutto. Impegnarsi e non stare a pensare troppo ai come e ai perchè . Alla fine, se mi piace viaggiare son cose che devo tenere in conto e che affronterò anche nelle prossime esperienze di vita per il mondo. Perché non intendo limitarmi a questa, la giovane età dove la devo sprecare fermo in un punto ? Bisogna solo prenderci la mano! Si.. Quando fanno i gruppi per ballare , bisogna andare e fare il massimo, non lasciare che il terrore di sbagliate qualcosa di fronte agli altri ci fermi. Che senso ha? Me lo chiedo ancora ora...

Ringrazio i Young Lions per questa tappa spettacolare in quel di Londra , un'emozione che ci voleva;
Ringrazio Fra e Sil, perché non potevo desiderare compagne migliori per questa avventura. Le lacrime son servite, sia a salutarci che ad avvicinarci.

Son tornata da scuola con una nottata alle spalle passata con Marco, ah.. son venuti a trovarmi lui e Gionata. Mi ha fatto un piacere immenso! E ieri sera abbiamo avuto l'occasione di rimanere un pò per conto nostro come quando andavamo alla Colma o nei parcheggi in quel di Ovada, solo che come spettacolo non avevamo la nostra bella e ridente cittadina (...), ma l'immensa Londra notturna stesa ai nostri piedi !
Siamo stati al Big Ben, al Westminster Abbey, a Trafalgar, Picadilly, la camminata sotto il London Eye, Festival Pier, è stato bello tornare ai "vecchi tempi". E mi mancava da morire il mio caro amico ovadese, con le sue mille vicende da raccontare e le sue manie!

Con ciò ora direi che posso terminare.

Appena riesco carico qualche foto, see you soon guys ;)



Nessun commento:

Posta un commento