Maybe English is not my language....

martedì, novembre 09, 2010

Sulla mia strada, malgrado tutto..

Ci penso spesso.
Non mi hai mai lasciata sei sempre sepolta sotto i soliti ricordi, ma ci sei . Ogni tanto la tentazione di scrivere un messaggio, strano e senza senso, dal nulla, di fare una sorpresa di quelle che ci si fanno tra amiche.. c'è . Però, la paura di rimanere delusa da qualcosa è sempre lì. In agguato. Mi manca il passato, mi mancano tante cose del passato. Però guardo anche in questo presente e giuro, sorrido a vedere quello che ci ho guadagnato . E' un dare avere che non ha eguali. Non si può portare tutto dietro in questo viaggio che è la vita. Sembrano parole da gran donna vissuta, ma vi giuro che non lo sono. Semplici riflessioni che sto facendo guardando ciò che mi è successo nel giro di questi 19 anni. Ciò che è andato perduto, ciò che potrebbe tornare, ciò che sto cercando a forza di lasciare indietro.
Non ci si può portare tutto dietro.
Non è detto però che non si possa trovare ciò che è andato perduto e infilarlo nel proprio bagaglio come meglio si può. Mi fa' uno strano effetto pensare al tempo. Pensare ai momenti passati a scuola, solo l'anno scorso e al mio presente. Un lavoro che mi rende difficile andare ad allenarmi e avere qualsiasi rapporto sociale. Amicizie che amo con tutta me stessa, ma che non c'entrano nulla l'una con l'altra e che cerco come meglio posso di tenere unite. Le voglio tutte. Ora come ora ho solo quello e non mi lamento, la cosa mi va' benissimo.

Ogni tanto ho la voglia di mettermi lì e descrivere una ad una, le persone che ho vicino, nella loro diversità e lontananza. La ragazza timida che piano piano si sta aprendo, la ragazza che ha fatto un sacco delle mie paure e mi sta' aiutando a gettarle via, il ragazzo che è sempre lontano per studio,ma che il sabato sera è lì a sostenermi dopo che in preda alla voglia di dar in escandescenza mi son scolata una bottiglia di vodka (malgrado conti le mie cadute e se la rida malignamente), il ragazzo che ballando con me mi tira su il morale, mi fa prendere bene e sussurrare di non lasciarmi mai, il ragazzo che mi chiede scusa se mi ha ignorata a Lucca, ma che non sa' che invece per me è stata una giornata stupenda! Devo continuare con gli altri?
Banalità, ma l'amicizia è tutto.
Non riesco a star male veramente per qualcosa se penso alle persone che ci sono.
Triste e vuota la vita di chi non ha amici. E non ditemi il contrario.
E se lo dite vuol dire che non avete mai provato ad averne e che non sapete di cosa parlate.
Tutti hanno bisogno di un amico... e così deve essere..

Nessun commento:

Posta un commento